Presentazione del romanzo “Noi tre” (Bompiani, 2016)

Info sull’evento
Sezioni
Conversazioni
Date
30/10/2016 h: 18:00
librerie.coop Ambasciatori
Via Orefici 19, Bologna
Info sul biglietto
ingresso gratuito

Venticinque anni dopo la morte di Pier Vittorio Tondelli, e a sette da quella di Filippo Betto, l’amico e compagno di strada Mario Fortunato racconta il loro legame felice e infelice.
“Avevano pochi mezzi, viaggiavano molto, se non altro con la fantasia, e consideravano la letteratura il proprio mondo, oltre che la principale ragion d’essere. E poiché avevano questo e quasi tutto in comune, si amarono come ci si ama da ragazzi, senza remore morali né pietà.”
Mario Fortunato, Pier Vittorio Tondelli, Filippo Betto. Gli anni Ottanta: la musica, i libri, le droghe, il sesso, l’amore, l’amicizia, la malattia, gli addii. “Compresi allora una cosa molto semplice e dolorosa: di tutti e tre, ero rimasto solo io, per compiere quel famoso passo verso il territorio sconosciuto del nostro passato. Pier e Filippo non c’erano più, dovevo accettarlo.”

Mario Fortunato ha diretto l’Istituto italiano di cultura di Londra, è critico letterario per “L’Espresso” e opinionista della “Süddeutsche Zeitung”. I suoi ultimi libri sono Le voci di Berlino (Bompiani, 2014) e Tre giorni a Parigi (Bompiani, 2016). Nei Tascabili Bompiani sono disponibili: Luoghi naturali, L’arte di perdere peso, I giorni innocenti della guerra (secondo classificato al Premio Strega 2007 e vincitore del Premio Mondello e Super Mondello), Quelli che ami non muoiono e Il viaggio a Paros.

Conduce la presentazione e dialoga con l’autore Vincenzo Branà, giornalista e presidente de Il Cassero LGBT Center di Bologna.

Info sull’evento
Sezioni
Conversazioni
Date
30/10/2016 h: 18:00
librerie.coop Ambasciatori
Via Orefici 19, Bologna
Info sul biglietto
ingresso gratuito
Eventi correlati